ADRIANO, RACCONTA!
Adriano, racconta! - giugno 2018 Il brief richiedeva un allestimento audiovisivo ad alto contenuto tecnologico che introducesse il visitatore al sito di Villa Adriana, a Tivoli. Spesso, quando si tratta di archeologia, si viene imprigionati nei mille lacciuoli della fedeltà storica e si perde lo scopo principale di questo media di divulgazione: incuriosire lo spettatore ed incoraggiarlo ad approfondire, magari altrove, la conoscenza del sito. Per questo abbiamo deciso per una drammatizzazione teatrale che portasse il pubblico a costruirsi una figurazione mentale. L' Imperatore Adriano viene evocato nel presente da un suo schiavo informatissimo e un po' petulante, e contemplando le rovine di quella che fu la sua villa, si lascia andare a reminescenze nelle quali ne descrive la grandezza e la funzione. L'interazione tra i due personaggi risulta leggera, divertente e, quasi casualmente, le informazioni scientifiche vengono porte con delicatezza nelle mani degli spettatori. L'installazione utilizza la Piattaforma Media Outliner, sviluppata assieme a NAIS (Nextant Applications and Innovative Solutions). Questa piattaforma, modulare e compatta è stata studiata appositamente per la proiezione di uno o due personaggi a grandezza naturale al centro, mentre le ali laterali consentono una fruizione immersiva impegnando la visione periferica degli spettatori. Per maggiori informazioni sulla piattaforma, leggi qui. 3 videoproiettori, location variabile, audio 2+1
Copyright © 2020 www.ackagi.com  staff@ackagi.com BUTTON TEXT
adriano, racconta!
Adriano, racconta! - giugno 2018 Il brief richiedeva un allestimento audiovisivo ad alto contenuto tecnologico che introducesse il visitatore al sito di Villa Adriana, a Tivoli. Spesso, quando si tratta di archeologia, si viene imprigionati nei mille lacciuoli della fedeltà storica e si perde lo scopo principale di questo media di divulgazione: incuriosire lo spettatore ed incoraggiarlo ad approfondire, magari altrove, la conoscenza del sito. Per questo abbiamo deciso per una drammatizzazione teatrale che portasse il pubblico a costruirsi una figurazione mentale. L' Imperatore Adriano viene evocato nel presente da un suo schiavo informatissimo e un po' petulante, e contemplando le rovine di quella che fu la sua villa, si lascia andare a reminescenze nelle quali ne descrive la grandezza e la funzione. L'interazione tra i due personaggi risulta leggera, divertente e, quasi casualmente, le informazioni scientifiche vengono porte con delicatezza nelle mani degli spettatori. L'installazione utilizza la Piattaforma Media Outliner, sviluppata assieme a NAIS (Nextant Applications and Innovative Solutions). Questa piattaforma, modulare e compatta è stata studiata appositamente per la proiezione di uno o due personaggi a grandezza naturale al centro, mentre le ali laterali consentono una fruizione immersiva impegnando la visione periferica degli spettatori. Per maggiori informazioni sulla piattaforma, leggi qui. 3 videoproiettori, location variabile, audio 2+1
PORTFOLIO BUTTON TEXT PORTFOLIO